Pensione Opzione Donna 2021: scadenza domande il 28 febbraio

Vinkmag ad

Come abbiamo avuto modo di vedere in degli articoli precedenti, con l’ultima legge di bilancio sono state conformate l’Ape sociale e la pensione Opzione Donna. In merito alle predette misure, una nota del Ministero dell’Istruzione indica le modalità di cessazioni dal servizio del personale della Scuola dal 1° settembre 2021. La scadenza per le domande per richiedere il trattamento Opzione Donna è fissata nella data del 28 febbraio.

Pensione Opzione Donna 2021: domande entro il 28 febbraio

Il Ministero dell’Istruzione fornisce le indicazioni utile per dirigenti, docenti e ATA che intendano fruire della misura Opzione Donna.

I requisiti per richiedere quest’ultimo trattamento pensionistico sono l’aver maturato, entro il 31 dicembre 2020, un’anzianità contributiva uguale o maggiore a 35 anni e un’età anagrafica uguale o maggiore a 58 anni.

L’istanza di cessazione dalle attività professionali dovrà essere presentata attraverso il sistema POLIS entro e non oltre il 28/02/2021, adoperando le apposite funzioni che sono disponibili nella sezione “Istanze On Line” del sito.

A tale proposito, le istanze Polis presenti sono le seguenti:

  • Cessazioni On-Line – Dirigenti Scolastici Opzione Donna
  • Cessazioni On-Line – Opzione Donna per corpo insegnante, personale educativo, IRC, ATA di ruolo (stato giuridico: titolare o collocato fuori ruolo o senza sede).

Per quanto concerne l’Ape sociale c’è un po’ più di tempo. Chi è interessato a fruire di questa misura e ha ottenuto il riconoscimento dall’INPS può presentare la domanda di cessazione dal servizio in modalità cartacea entro la data del 31 agosto 2021.

Vincenzo Schirripa

Vincenzo Schirripa

Read Previous

Elezioni del CSPI, rinvio a data da destinarsi: la nota del Ministero

Read Next

Giornata Mondiale delle Malattie Rare 2021: Domenica 28 Febbraio

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular