Piano Scuola Estate 2021: tutte le criticità del progetto

Vinkmag ad

Il Piano Scuola Estate 2021 è un progetto oggettivamente interessante ma di non facile attuazione. In particolare, alcuni sondaggi promossi nei giorni scorsi da Orizzonte Scuola e da Skuola.net hanno fatto emergere come i diretti interessati, ovvero docenti e studenti, non siano affatto entusiasti di prolungare anche nella stagione estiva un anno scolastico che invece andrebbe terminato il prima possibile. Oltre a questo, il personale potrebbe rivelarsi insufficiente e le segreterie scolastiche rischiano di essere oberate con i tempi e i capitoli di spesa.

Piano Scuola Estate 2021: un’iniziativa da revisionare

Le indagini portate avanti nei giorni scorsi da due tra i più importanti portali scolastici non lasciano adito a tante interpretazioni soggettive: la maggior parte degli insegnanti e degli studenti non vorrebbe aderire al Piano Scuola Estate 2021.

Quest’anno scolastico è stato particolarmente impegnativo da tutti i punti di vista (organizzativo, emotivo, psicologico) e in molti pensano che prolungarlo ulteriormente potrebbe dar vita a una sorta di “accanimento didattico” che forse potrebbe essere anche evitato.

Se non altro, c’è da riconoscere che molte delle iniziative che dovrebbero caratterizzare il progetto di scuola estiva consistono in laboratori, visite a parchi e musei, impegni sportivi, attività ricreative, ma quando un sondaggio fa emergere il 70/80% di “scontento” è assolutamente necessario iniziare a farsi qualche domanda sulla fattibilità del piano.

Tra le criticità del progetto ci sono poi i tempi utili per aderire ai finanziamenti europei di 320 milioni di euro, che rischiano seriamente di oberare le agende delle segreterie scolastiche, e la disponibilità di collaboratori scolastici e altro personale a continuare a lavorare anche in luglio (sicuramente) e agosto (forse).

Seguici su Google News

Luca Parigi

Read Previous

Stabilizzazione precari: un miliardo a disposizione per 60mila docenti

Read Next

Scrutini 2021, bocciature possibili ma il Ministero invita alla linea morbida

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: