Immissioni in ruolo docenti da prima fascia GPS: oltre la metà per il sostegno

Vinkmag ad

È tempo di pensare alle assunzioni per l’anno scolastico 2021/22. Innanzitutto, per le immissioni in ruolo di docenti da prima fascia GPS sono previste molte disponibilità per i posti di sostegno. Una fase straordinaria di reclutamento, infatti, è prevista per gli insegnanti della prima fascia delle Graduatorie Provinciali per le Supplenze riservata a chi ha svolto 3 anni di servizio negli ultimi dieci. Questo almeno è quanto accadrà se la relativa norma inserita nel Decreto Sostegni bis verrà approvata.

I posti disponibili per le immissioni di docenti da prima fascia delle GPS

Molte delle cattedre vacanti da coprire con le immissioni di docenti dalla prima delle Graduatorie Provinciali per le Supplenze sono quindi posti di sostegno.

I conti precisi li ha fatti Il Sole 24 Ore specificando che le effettive disponibilità consistono di 11.000 posti per il sostegno e 7.500 posti comuni.

I numeri di cui sopra trovano anche un diretto riscontro nel fatto che nelle liste di prima fascia le graduatorie sono più estese proprio per i posti di sostegno, in considerazione del fatto che dal 2014 non vengono svolti corsi di abilitazione.

Ora resta da realizzare qual è la disponibilità geografica dei posti in questione, ma per quello è necessario aspettare l’esito della mobilità dei docenti previsto per il 7 giugno.

Modalità di immissione in ruolo di docenti per il prossimo anno scolastico

A parte le possibili assunzioni da prima fascia delle GPS, le immissioni in ruolo di docenti per l’anno scolastico 2021/22 verranno perfezionate attraverso questi canali:

  • Graduatorie ad Esaurimento;
  • Concorso 2016;
  • Concorso 2018;
  • Concorso Straordinario per scuola secondaria 2020/2021.

Altre assunzioni, infine, potrebbero arrivare dalla call veloce e dall’invio di domande di messa a disposizione da parte degli stessi docenti.

Vincenzo Schirripa

Vincenzo Schirripa

Read Previous

La Musica Unisce la Scuola 2021: dal 24 al 29 maggio

Read Next

Ministro Bianchi: “A settembre tutti i docenti in cattedra e a scuola in sicurezza”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular