Pensioni Docenti e ATA: proroga delle domande al 2 novembre 2021

Vinkmag ad

Per le pensioni Docenti e ATA ci sarà la proroga delle domande al 2 novembre 2021. Precedentemente l’ultimo termine era il 31 ottobre ma il Ministero dell’Istruzione ha ufficialmente comunicato il rimando di qualche giorno. L’accoglimento positivo delle predette istanze originerà la messa a riposo dei richiedenti dal 1° settembre 2022. Per i dirigenti scolastici, invece, l’ultima data per avanzare la richiesta di vitalizio resta il 28 febbraio 2022, anche perché da qui ad allora c’è molto tempo.

Richiesta per le pensioni 2022 rimandata di due giorni

La data del 2 novembre 2021 ha validità anche per coloro che, non avendo ancora compiuto 65 anni ed essendo in possesso dei requisiti per la pensione anticipata (41 anni e 10 mesi per le donne e 42 anni e 10 mesi per gli uomini), richiedono l’evoluzione del rapporto di lavoro a tempo parziale con attribuzione contestuale della pensione, purché siano in essere le condizioni previste dal decreto 29/07/1997, n. 331 del Ministro per la Funzione Pubblica.

Per l’avanzamento delle istanze di pensione i docenti, gli ATA, e i dirigenti scolastici usano la piattaforma Polis Istanze Online.

Ai lavoratori operanti in terra estera è permesso presentare l’istanza all’Ufficio territoriale competente, in formato analogico o digitale, ovvero non necessariamente attraverso il portale POLIS.

C’è poi il caso dei lavoratori scolastici delle province di Trento, Bolzano ed Aosta, che presentano le domande alla sede scolastica di servizio/titolarità. Le scuole penseranno poi a smistare le varie istanze agli Uffici Territoriali.

Vincenzo Schirripa

Read Previous

Corso di Cittadinanza Digitale e Cyber Security per le quinte classi

Read Next

Didattica a distanza 2021: in casi in cui è possibile da qui alla fine dell’anno

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular