Bianchi: “La riapertura delle scuole non ha causato disastri”

Vinkmag ad

Interpellato da Radio24 il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha fatto il punto sulla situazione della scuola dopo il rientro dalle vacanze di Natale. Il numero uno del dicastero scolastico ha detto: “Il famoso disastro che doveva verificarsi con la riapertura delle scuole non c’è stato”. Per completezza ha poi aggiunto: “possono essersi verificati dei disagi di zona in zona, ma la scuola ha riaperto e si è affermata la convinzione che la scuola è un elemento fondante, la scuola è la priorità, un diritto”.

La modalità per il rientro in classe sarà semplificata

Il ministro Bianchi ha poi sottolineato l’ottimo lavoro svolto dai dirigenti scolastici in questo difficile momento e ne ha approfittato per offrire un chiarimento riguardo ai rientri dopo le positività al Covid.

Al riguardo il professore ha detto che è in essere una “riflessione per semplificare la certificazione del rientro a scuola degli alunni che sono stati contagiati dal Covid e che hanno superato la malattia“.

“Semplificheremo la procedura ma, al di là della formula con cui viene effettuato il ritorno in aula, è importante che il rientro ci sia stato e che si sia affermato il principio che la scuola è in presenza ed è un diritto”. Nel novero delle ipotesi papabili per il rientro in classe c’è anche la certificazione di guarigione sottoscritta dai pediatri.

A.A.A. cercasi supplenti

Pericolo di contagi a parte, in questo momento un serio problema che condiziona il buon funzionamento del sistema scolastico è l’assenza di docenti positivi o non vaccinati.

I dirigenti scolastici sono alacremente al lavoro anche su questo fronte e stanno cercando supplenti tramite lo scorrimento di quel che rimane delle graduatorie o la valutazione delle autocandidature MAD arrivate ai loro istituti.

Luca Parigi

Read Previous

Portale Unico dei Dati della Scuola: guida al servizio online

Read Next

Scuola d’Europa a Roma 2022: 18 gennaio/ 8 aprile

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular