GPS e GI 2022: domanda unica per entrambe le graduatorie di docenti

Vinkmag ad

Per le GPS e GI 2022 dovrà essere prodotta una domanda unica per entrambe le graduatorie di docenti. A tale proposito il Ministero dell’Istruzione dovrebbe diffondere a breve una nota con tutte le istruzioni relative alla presentazione dell’istanza. Dato per scontato che gli interessati dovranno accedere al portale Istanze Online, la domanda dovrà riguardare una sola provincia con la scelta di una ventina di istituti scolastici per le graduatorie di istituto. In estate, inoltre, dopo le immissioni in ruolo, sarà possibile presentare un’altra domanda per l’assegnazione di incarichi di supplenza alle date del 30 giugno e del 31 agosto per la provincia indicata. Anche in quest’ultimo caso sarà possibile determinare la scelta delle scuole.

Una sola domanda per GPS e GI 2022

Nei giorni scorsi abbiamo specificato qual è la differenza tra GAE e GPS.

Tuttavia riteniamo doveroso ricordare che le Graduatorie provinciali per le supplenze vengono usate, dopo lo scorrimento delle GAE, per l’assegnazione di queste tipologie di incarichi di supplenza:

  • Annuali, alla data del 31 agosto
  • Fino alla fine delle attività didattiche, ovvero al 30 giugno

L’aggiornamento delle GPS 2022 è in fase di definizione e sarà valido per il prossimo biennio scolastico 2022/23 e 2023/24.

Gli insegnanti che richiedono di essere inseriti nel novero delle GPS devono indicare una sola provincia entro la quale prestare l’eventuale servizio.

Le GPS sono articolate in prima e seconda fascia. Nella prima fascia trovano collocazione i docenti abilitati e specializzati, mentre nella seconda gli aspiranti docenti in possesso di titolo di accesso alle varie classi di concorso.

La domanda per le GPS riguarderà anche il facoltativo inserimento nelle Graduatorie d’Istituto. In questo caso l’interessato deve indicare massimo 20 scuole nelle quali ambirebbe a prestare servizio.

Per avere l’opportunità di ricevere incarichi di supplenza, gli aspiranti docenti hanno poi la possibilità di inviare una messa a disposizione in qualsiasi momento dell’anno.

Luca Parigi

Read Previous

Concorso ATA 24 mesi 2022, invio domande dal 27 aprile

Read Next

MAD e Supplenze: una messa a disposizione per lavorare a scuola

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular