Invio Mad: perché inviare una messa a disposizione alla fine dell’anno scolastico

Vinkmag ad

Invio Mad: ha senso inviare una messa a disposizione alla fine dell’anno scolastico? La risposta è e si basa su varie ragioni. Tanto per dire, l’invio di un’autocandidatura nei mesi di maggio e giugno permette ai dirigenti scolastici di avere subito dei nomi spendibili da chiamare per le supplenze in vista dell’inizio della prossima stagione scolastica. Ancor prima, l’invio di una Mad potrebbe risultare utile perché per concretizzare le attività del Piano Scuola Estate le dirigenze potrebbero avere la necessità di chiamare nuovi docenti. Quest’anno, tra l’altro, ci sono anche da portare avanti le iniziative correlate all’accoglienza degli studenti ucraini e questo potrebbe richiedere l’impiego di insegnanti supplementari. Un altro motivo, infine, è che l’invio di una Mad costa davvero poco in rapporto ai risultati che può originare.

Il prezzo base, praticamente, è quello di una pizza, di una birra e di un caffè.

Come inviare una Mad Online

Rassicuriamo subito chi si sta chiedendo come inviare una Mad online: la modalità è clamorosamente semplice, veloce ed economica.

Per procedere all’inoltro via Web di una messa a disposizione è sufficiente accedere a una delle piattaforme telematiche che offrono questo servizio come ad esempio Madscuola.it.

Una volta sul sito basta:

  • Inserire la propria mail
  • Selezionare da un menù a tendina il tipo di domanda da inviare tra posti comuni, sostegno e ATA
  • Compilare un form con i propri dati anagrafici

Fine. Dopo aver seguito questi pochi step sarà cura della piattaforma inviare la Mad alle varie scuole della provincia indicata.

A titolo di esempio noi abbiamo indicato il sito Madscuola.it perché questa piattaforma offre il servizio di compilazione form presenti nei siti delle istituzioni scolastiche. Stiamo parlando di Argo, Nuvola, Spaggiari, G-form eccetera.

Oltre a questo offre la possibilità di inviare una messa a disposizione a partire da solo 19 Euro.

A tutt’oggi, infine, questo portale ha già ricevuto 35.162 ordini di invio Mad e questo dato da solo la dice lunga sulla qualità del servizio.

Dai subito un’occhiata e ricava ogni informazione utile per l’invio della tua Messa a disposizione: https://www.madscuola.it/index.php

Luca Parigi

Read Previous

“Togliere le mascherine dalle scuole”: lo chiede il sottosegretario Sasso

Read Next

Mobilità 2022, accolto il 55% delle domande dei docenti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: