Bonus 200 Euro, indennità ai precari al 30 giugno con 50 giorni di lavoro nel 2021

Vinkmag ad

Novità per il Bonus 200 Euro. L’indennità infatti spetterà anche ai precari al 30 giugno con 50 giorni di lavoro nel 2021. Più nei dettagli, i requisiti in essere per l’ottenimento del buono sono quelli di aver svolto almeno 50 giornate di lavoro effettive anche con diversi rapporti di lavoro a tempo determinato e una soglia di reddito di 35.000 euro per l’anno 2021. I lavoratori autonomi, invece, continuano a essere completamente dimenticati. Per la scarsissima considerazione che i “piani alti” hanno di tale categoria basti pensare che doveva essere disposto un decreto al 17 giugno di cui al 12 luglio non si vede neanche l’ombra.

Precari al 30 giugno: come richiedere il Bonus 200 Euro

I precari al 30 giugno con 50 giorni lavorativi effettivi nel 2021 e un limite di reddito di 35.000 euro potranno richiedere il Bonus 200 Euro presentando domanda all’Inps, entro il 31 ottobre 2022.

Per l’ambito scolastico, peraltro, tale data coincide anche con il termine ultimo in cui sarà possibile ottenere i 24 CFU per partecipare alle future procedure concorsuali nella fase transitoria della Riforma Reclutamento Docenti.

Leggi la disposizione sul sito dell’INPS

Per Docenti e Ata a tempo indeterminato erogazione a luglio 2022

I docenti e i lavoratori del personale Ata a tempo indeterminato otterranno il Bonus 200 Euro nel mese di luglio 2022 con un cedolino separato dal trattamento stipendiale.

L’indennità una tantum verrà versata in modo automatico ai dipendenti che abbiano percepito una retribuzione imponibile mensile non maggiore a 2.692 euro almeno per un mese. 

Vincenzo Schirripa

Read Previous

Rientro a scuola in presenza a settembre, parla il Ministro Bianchi

Read Next

Assunzioni Docenti di Sostegno da Prima Fascia GPS: c’è l’ok del CSPI

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: