Concorso per dirigente scolastico aperto ai docenti di ruolo ma non ai precari

Vinkmag ad

Il prossimo Concorso per dirigente scolastico sarà aperto ai docenti di ruolo ma non ai precari. Lo stesso divieto è ampliato anche agli insegnanti delle scuole paritarie dal momento che l’immissione in ruolo deve essere avvenuta solo in istituti scolastici statali. Il solo possesso della laurea e l’aver svolto anni di servizio senza assunzione a tempo indeterminato sono considerati requisiti insufficienti ai fini della partecipazione alla predetta procedura concorsuale.

Requisiti e titoli di studio per il Concorso per Dirigente Scolastico

I requisiti indispensabili per partecipare al prossimo concorso per dirigenti scolastici sono quindi l’immissione in ruolo in scuole statali, la conferma in ruolo, 5 annualità di servizio e la laurea.

Riguardo al titolo di studio, nella bozza del decreto che disciplinerá la procedura concorsuale per presidi è stato fissato che possono partecipare i docenti in possesso di questi titoli di studio:  

  • Laurea magistrale;
  • Laurea specialistica;
  • Diploma di laurea conseguito secondo gli ordinamenti didattici previgenti al DM n. 509/1999;
  • Diploma accademico di II livello rilasciato dalle istituzioni dell’AFAM;
  • Diploma accademico di vecchio ordinamento congiunto con diploma di istituto secondario superiore. 

A questo punto, fissati i requisiti, non resta da aspettare che questo atteso concorso per dirigenti scolastici venga effettivamente decretato e bandito.

Sempre in tema di dirigenze scolastiche, per il prossimo anno scolastico il Ministero dell’Economia ha autorizzato 361 assunzioni di presidi parallelamente a quelle di 94.130 docenti.

Vincenzo Schirripa

Read Previous

Finale Nazionale dei Campionati Studenteschi di Beach Volley 2022 a Roseto degli Abruzzi: 19/23 settembre

Read Next

Piano Scuola Estate 2022, il progetto non è decollato

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: