Cattedre vacanti: assegnazione con Mad dopo le graduatorie di istituto

Vinkmag ad

Per le cattedre vacanti e la nomina di supplenze brevi le dirigenze scolastiche dapprima scorreranno le graduatorie di istituto e poi procederanno ad affidare gli insegnamenti a chi ha inviato una Mad. A tutt’oggi, giovedì 25 agosto, i posti ancora disponibili sono decine di migliaia ed è quindi consigliabile muoversi in tempo per inviare la propria messa a disposizione.

Cattedre vacanti: assegnazione di supplenze con GI e MAD

Non c’è un singolo anno in cui le graduatorie scolastiche risultino sufficienti ad assegnare tutti gli incarichi per la copertura delle cattedre.

Anche quest’anno, a una ventina di giorni dal rientro a scuola, ci sono ancora tante cattedre vacanti che non potranno essere coperte dallo scorrimento delle liste di docenti.

Dopo aver scorso le graduatorie di istituto, quindi, alle dirigenze scolastiche non resta altro da fare che valutare le domande di messa a disposizione pervenute ai loro uffici.

Tutti coloro che ambiscono a ricoprire l’incarico di docente possono inviare la propria MAD in un batter d’occhio, in modo semplice e, soprattutto, con pochissima spesa.

Un’autocandidatura MAD ha l’innegabile vantaggio di non arrivare a un solo indirizzo didattico, ma a una moltitudine di scuole nelle quali possono esserci vari posti liberi ancora da assegnare.

Vuoi candidarti per un ruolo di docente o ATA in questo anno scolastico 2022/23? Invia subito la tua MAD!

Luca Parigi

Read Previous

Manifestazione Anief a Roma martedì 30 agosto

Read Next

Supplenze al 30 giugno e al 31 agosto, al via gli incarichi: dove controllare le assegnazioni

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: