Maturità 2022, il CSPI boccia la seconda prova scritta e chiede il Maxiorale per le medie

Vinkmag ad

L’ordinanza ministeriale della Maturità 2022 non ha superato la revisione del CSPI. Il Consiglio Superiore per la Pubblica Istruzione approva la prova scritta di Italiano e chiede che per l’esame di Terza Media venga svolta solo l’interrogazione rafforzata. L’organo dimostra così di essere concorde con le proteste studentesche dei giorni scorsi. Tecnicamente il parere del CSPI non ha carattere vincolante, ma lo svolgimento di un esame di Stato viziato da questo giudizio darebbe sicuramente adito a numerose polemiche.

Per il CSPI la Maturità 2022 deve essere rimodulata

Dopo più di 6 ore i componenti del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione hanno sentenziato che l’iter della Maturità 2022 deve essere ripensato.

Per l’esame di Stato di quest’anno il Ministero dell’Istruzione aveva pensato a un ritorno alla prova canonica pre-pandemia: due scritti di italiano e di materia caratterizzante seguiti dall’interrogazione.

Peraltro, per dare modo ai ragazzi di svolgere un lavoro incentrato sugli studi effettivamente svolti, la seconda prova scritta sulla disciplina di indirizzo non avrebbe carattere nazionale ma sarebbe elaborata dai docenti interni di ogni singolo istituto.

In sostanza, invece, il CSPI ha deciso che è ancora troppo presto per tornare allo svolgimento classico e così ha avallato la prova scritta di Italiano, ma ha bocciato la seconda prova scritta.

Per l’organo di garanzia dell’unitarietà del sistema nazionale dell’istruzione anche quest’anno scolastico è stato pesantemente inficiato dall’emergenza sanitaria e molte ore di lezione hanno risentito della situazione.

Esame di Terza Media 2022: nessun scritto e interrogazione rafforzata

Per l’esame di Terza Media il parere del CSPI è stato ancora più netto: nessuna prova scritta e solo svolgimento del maxi-orale.

Adesso resta da vedere se il dicastero di Viale Trastevere sarà sensibile al parere espresso dal CSPI o se deciderà di non modificare quanto previsto.

Certo che l’effettuazione di un esame di Stato con gli studenti e il CSPI contrari potrebbe sembrare, e risultare effettivamente, “poco democratico”.

Luca Parigi

Read Previous

Dad e lezioni in presenza: le nuove regole da oggi 7 febbraio 2022

Read Next

Sciopero Generale 15 e 16 Febbraio 2022 indetto da Fisi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: