Aggiornamento Terza Fascia ATA 2021: domanda su Istanza Online

Vinkmag ad

Nei prossimi mesi è in programma l’aggiornamento della terza fascia ATA 2021. Le graduatorie che risulteranno dall’azione saranno valide per i prossimi tre anni scolastici, ovvero per il 2021/22, 2022/23 e 2023/24. Le liste andranno a sostituire in toto quelle attualmente in essere. Il Ministero dell’Istruzione conta di poter disporre delle graduatorie aggiornate già a settembre; tuttavia, per raggiungere lo scopo con il vecchio iter sarebbe necessario un sovraccarico di lavoro delle segretarie scolastiche che dovrebbero processare tutte le domande cartacee. Per questo motivo la domanda non sarà più su carta ma andrà inviata in via telematica su Istanze Online. La modalità di presentazione dell’istanza, online e non più cartacea, è anche l’unica novità sostanziale rispetto all’ultimo aggiornamento.

Aggiornamento della Terza Fascia ATA con Istanze Online

Per presentare una domanda su Istanze Online prima di tutto è necessario accedere all’apposita piattaforma: https://www.istruzione.it/polis/Istanzeonline.htm

Chi si è già registrato sul sito in passato potrà fare il login con le credenziali di cui è già in possesso, mentre per chi usa il servizio per la prima volta dovrà effettuare la registrazione.

L’accesso è possibile anche con l’identità digitale SPID* (più celere perché non è necessario effettuare il riconoscimento presso un istituto scolastico) oppure con l’indirizzo mail e successivo riconoscimento a scuola (contattare l’istituto di riferimento per chiedere come viene effettuato il riconoscimento).

Per la pubblicazione della domanda non è ancora stata fissata una data. Il Ministero dell’Istruzione ha riferito ai sindacati e in settimana ci sarà una nuova riunione.

Passando ad alcune specifiche, il personale già inserito per lo scorso triennio in una provincia potrà scegliere una provincia diversa. Inoltre, pare che possa essere esclusa l’evenienza che la graduatoria possa diventare provinciale come quella dei docenti.

* Chi non ha ancora un’identità digitale SPID dovrebbe affrettarsi a richiederla perché dal 1° marzo sarà richiesta per accedere a tutti i portali della Pubblica Amministrazione.

Vincenzo Schirripa

Vincenzo Schirripa

Read Previous

Nuovo DPCM: dal 18 gennaio rientro a scuola in presenza in 5 regioni

Read Next

Rientro in classe, il parere del CTS: scuole superiori in presenza dal 50 al 75%

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular