Internalizzazione dei servizi di pulizia delle scuole: slittamento al 1° marzo 2020

Vinkmag ad

L’internalizzazione dei servizi di pulizia delle scuole slitta al 1° marzo 2020. Originariamente la data per procedere all’assunzione di oltre 11.000 lavoratori di servizi di pulizie in qualità di collaboratori scolastici era prevista per il 1° gennaio 2020, ma una delle modifiche al decreto scuola ha fatto prorogare la data di 2 mesi. Le collaborazioni in essere con le ditte esterne, quindi, continueranno fino alla data del 29 febbraio 2020.

L’internalizzazione dei servizi di pulizia slitta di due mesi

Uno dei punti previsti della legge di bilancio 2019 è l’internalizzazione dei servizi di pulizia delle scuole.

Tale punto si concretizzerà con l’assunzione di 11.000 collaboratori scolastici da ricercarsi tra gli stessi lavoratori delle ditte esterne che fino ad oggi hanno svolto azioni di pulizia, igiene e sanificazione negli istituti scolastici italiani.

La data prevista per attuare l’internalizzazione dei servizi di pulizia era il 1° gennaio 2020, ma uno degli emendamenti al Decreto Scuola ha fatto slittare tale data di 2 mesi. La conseguenza a tutto ciò è che le collaborazioni con le ditte esterne di pulizia dureranno fino a sabato 29 febbraio 2020 e le assunzioni prenderanno il via dal 1° marzo.

Tale misura è stata presa con la finalità di scongiurare il licenziamento dei lavoratori da parte delle imprese, prima del loro effettivo incorporamento nel personale ATA, ma anche di finalizzare la conversione con più calma.

Mercoledì 11 dicembre il comparto dei collaboratori scolastici scenderà in piazza per rivendicare le proprie ragioni in tema di assunzioni, DSGA e assistenti tecnici.

Luca Parigi

Luca Parigi

Read Previous

Modifiche Decreto Scuola, gli emendamenti approvati dalle Commissioni della Camera

Read Next

Esami di Stato 2019/2020, i requisiti di ammissione alla Maturità

3 Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular