Concorso Ordinario Scuola Secondaria: 2 sbagli nei test e 2 punti in più ai candidati

Vinkmag ad

Per le prove del Concorso Ordinario Scuola Secondaria il Ministero dell’Istruzione riconosce di aver commesso 2 sbagli nella compilazione dei test. Gli errori riguardano una domanda sulla Costituzione e un quesito di Fisica. Per riparare, almeno parzialmente, agli errori commessi, è stato deciso di attribuire 2 punti in più a tutti i candidati indipendentemente dalle risposte che avevano dato. La rilevazione degli errori è stata compiuta dopo che i sindacati Cisl Scuola e Flc Cgil avevano mosso dei dubbi riguardo alla correttezza dei suddetti quesiti.

Due errori nei test del Concorso Ordinario Scuola Secondaria

I due errori commessi dal Comitato Tecnico Scientifico, nominato dal ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, riguardano la Carta Costituzionale e un quesito che interessava la classe di concorso A060.

Il primo sbaglio nei test riguarda l’art. 34 della Costituzione. La domanda era: “L’articolo 34 della Costituzione riconosce: a) Il ruolo degli istituti comprensivi nell’ambito territoriale; b) Le modalità organizzative degli istituti paritari; c) La libertà d’insegnamento; d)L’autonomia delle istituzioni scolastiche.”

Il CTS aveva stabilito come risposta esatta la c), vale a dire la libertà d’insegnamento. Lo sbaglio trova fondamento nel fatto che l’art. 34 della Costituzione non parla di libertà d’insegnamento ma dice: “La scuola è aperta a tutti. L’istruzione inferiore, impartita per almeno 8 anni, è obbligatoria e gratuita. I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso”. In effetti, nell’ambito semantico di queste importanti frasi, di libertà di insegnamento non c’è traccia.

Lo sbaglio nella domanda di fisica del Concorso Ordinario Scuola Secondaria nasce invece da questo quesito: “Se si immerge un solido avente massa 0,1 kg in un recipiente contenente 100 cm3 di acqua, il livello di questo cresce e il volume totale del liquido più il solido immerso sale a 125 cm3. Quanto vale la densità assoluta del solido?”. Le possibili risposte che potevano dare i candidati erano: a) 0,004 kg/m3; b) 400 kg/m3; c) 4 g/dm3; d) 400 g/cm3.

Le sigle sindacali hanno fatto emergere che la stessa domanda faceva parte di un database di quiz della facoltà di farmacia dell’Università di Perugia nel quale la risposta esatta è 4000 kg/m3 che per l’appunto non corrisponde a nessuna delle opzioni di risposta.

Vincenzo Schirripa

Read Previous

Annuario 2021 della Corte Costituzionale sul sito del Ministero dell’Istruzione

Read Next

Giornata della Lingua Inglese 2022: sabato 23 aprile

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular