Legge di Bilancio, formazione e reclutamento docenti tra gli emendamenti Anief

Vinkmag ad

La sigla sindacale scolastica Anief ha presentato una serie di emendamenti al prospetto di Legge di Bilancio 2020 AS 1586. Tra le eventuali modifiche indicate figurano interventi mirati alla formazione e al reclutamento dei docenti, la riattivazione delle GaE, l’estensione del doppio canale di reclutamento alle graduatorie degli istituti e la trasformazione in graduatorie provinciali, la considerazione del diploma magistrale per la partecipazione ai concorsi e altri ancora.

Emendamenti Anief all’articolo 28 della Legge di Bilancio 2020

Sono 5 le potenziali modifiche che il giovane sindacato chiede per la stesura della Legge di Bilancio 2020.

Gli emendamenti Anief intendono essere di appoggio al ruolo dei docenti, alla loro formazione e al mantenimento dei loro ruoli.

Riapertura GaE

Il sindacato propone di aggiungere il seguente testo: “Con decreto del Miur da emanarsi entro il 30 giugno 2020, è disposto l’inserimento, a domanda, di tutto il personale in possesso di abilitazione, ivi incluso il diploma magistrale conseguito entro l’a. s. 2001/2002 e il diploma tecnico professionale, nonché del personale educativo.”

È assodato che la situazione odierna richieda una semplificazione al reclutamento di docenti in possesso di abilitazione con l’utilizzo del doppio canale di reclutamento tramite l’inserimento di suddetto personale nelle GaE.

Ampliamento del doppio canale di reclutamento alle graduatorie d’istituto

Anief indica che sia specificato “Nel caso in cui la graduatoria permanente sia esaurita e rimangano posti ad essa assegnati, si procede all’assunzione delle graduatorie d’istituto che sono trasformate a partire dall’a. s. 2020/2021 in graduatorie provinciali, anche per il personale sprovvisto di abilitazione.”

Per il sindacato, in altri termini, occorre introdurre una norma che garantisca la continuità didattica. A tale riguardo, quando non c’è personale da chiamare dalle GaE, è necessario assumere in ruolo dalle graduatorie d’istituto, trasformate in provinciali, con la conferma nella mansione dopo il riscontro positivo dell’anno di prova.

Valore del diploma magistrale per la partecipazione ai concorsi

Per la sigla sindacale è necessario accettare il diploma magistrale quale titolo per la partecipazione ai concorsi, ma anche confermare i contratti a tempo indeterminato con clausola rescissoria per gli insegnanti che hanno superato positivamente l’anno di prova.

In altri termini, oltre alla valutazione del diploma magistrale, Anief chiede il mantenimento dei ruoli e la proroga dei contratti stipulati.

Formazione

Per Anief vanno avviati, in modo concreto, nuovi percorsi di formazione iniziale. Ciò si rende necessario per limitare il numero di supplenti, facilitare l’entrata nella scuola e abbassare l’anzianità dei docenti.

Prove suppletive concorso docenti

Con questo emendamento, infine, Anief richiede interventi relativi allo stato giuridico e alla mobilità del personale della scuola.

Luca Parigi

Read Previous

Concorsi scuola, Fioramonti annuncia: “Il via tra qualche settimana”

Read Next

Un click per la Scuola, per ogni acquisto su Amazon il 2.5% alle scuole

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Most Popular

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: