400 milioni di Euro per la banda ultralarga nelle scuole italiane

Vinkmag ad

Più di 400 milioni di Euro per incrementare la connettività delle scuole italiane attraverso le potenzialità tecnologiche della banda ultralarga. Questo speciale stanziamento, quantomai attuale in questi tempi di didattica a distanza, è previsto dal Piano Scuola approvato nel corso della riunione del Comitato nazionale per la Banda Ultralarga. All’incontro in questione era presente anche la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina. La finalità è quella di garantire una connessione con velocità a 1 Gbit, con 100 Mbits di banda garantita, a più dell’80% dei plessi scolastici per un totale di 32.213 edifici interessati.

Un importante investimento per la banda ultralarga negli istituti italiani

I 400.430.897 milioni di Euro per la banda ultralarga saranno impiegati per sostenere i costi strutturali e per coprire i costi di connettività per il tempo di 5 anni.

La ministra Lucia Azzolina ha commentato la misura con queste parole: “L’approvazione del Piano Scuola rappresenta un’importante accelerazione perché abbiamo raddoppiato gli investimenti previsti portandoli da 200 a oltre 400 milioni di euro. Con i fondi supplementari delle Regioni e altre risorse puntiamo a raggiungere piano piano la totalità degli edifici scolastici. Mi sento di ringraziare il Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, la Sottosegretaria al Mise, Mirella Liuzzi, e la Ministra per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione, Paola Pisano, per la collaborazione e per aver posto la scuola al centro delle attività del Comitato, recuperando celermente anche i ritardi che si erano progressivamente accumulati nel corso degli ultimi anni. Ringrazio anticipatamente anche le Regioni che gestiranno questi fondi e che lavoreranno insieme a noi per l’attuazione del Piano. Vogliamo compiere un’accurata digitalizzazione della scuola e vogliamo farlo in fretta”.

Gli aiuti alle famiglie

Il Piano Scuola prevede anche il versamento di speciali voucher per le famiglie.

In particolare è prevista l’erogazione fino alla somma di 500 euro, in base all’Isee, per la dotazione e l’acquisto di connessioni veloci e device quali computer e tablet.

I voucher per le famiglie saranno di due tipi:

  • un contributo massimo da 200 euro per connessioni rapide
  • un contributo massimo da 500 euro (per Isee, Indicatori della situazione economica equivalente sotto i 20mila euro) per connessioni rapide e per l’acquisto di dispositivi quali tablet e pc.

Banda Ultralarga Scuole

Vincenzo Schirripa

Vincenzo Schirripa

Read Previous

Sindacati Scuola, richiesta di commissario super partes

Read Next

Didattica a distanza in Toscana: dalla Regione 500.000 Euro alle scuole

One Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular