Graduatorie provinciali per le supplenze, nel primo giorno inviate 100.000 domande

Vinkmag ad

Il Ministero dell’Istruzione fa sapere che nel primo giorno in cui era possibile avanzare le istanze, sono state inviate 100.000 domande di iscrizione alle graduatorie provinciali per le supplenze. Da quest’anno, infatti, le liste sono state completamente digitalizzate per smaltire il lavoro delle segreterie scolastiche che si ritrovavano sempre sommerse da migliaia e migliaia di moduli cartacei. Questo sistema, inoltre, dovrebbe anche garantire una maggiore celerità nell’assegnazione degli incarichi.

Piccoli malfunziomanenti iniziali già risolti

In merito ad alcune segnalazioni ricevute il Ministero dell’Istruzione fa sapere che alcuni problemi di accesso alla piattaforma sono già stati risolti.

Al momento il servizio per l’inserimento delle domande online sta funzionando con regolarità e comunque viene tenuto costantemente sotto controllo per risolvere eventuali problematiche in tempo reale.

Riguardo alle modalità di invio, per poter perfezionare e inviare la domanda sul sito internet del Ministero dell’Istruzione sono disponibili degli appositi tutorial che guidano l’utente alla compilazione step by step.

Le graduatorie provinciali saranno aggiornate per il biennio comprendente gli anni scolastici 2020/21 e 2021/22. Alle liste possono iscriversi anche i docenti di ruolo, ma è chiaro che la stragrande maggioranza delle istanze per le GPS verrà presentata da insegnanti precari in cerca di un incarico per il prossimo anno.

Correzione delle domande

Chi invia la domanda per l’iscrizione alle graduatorie provinciali per le supplenze nel lasso di tempo stabilito dal 22 luglio al 6 agosto deve sapere che l’istanza può essere modificata entro il termine ultimo di presentazione delle istanze.

Se la domanda è già stata inoltrata deve essere effettuato l’annullamento dell’invio. Per procedere con questa operazione è necessario ritoccare l’istanza attraverso il comando “vai alla compilazione”; una volta entrati il sistema chiederà se si vuole visualizzare o annullare la domanda.

Per modificare o cancellare i dati già inseriti in una determinata sezione, invece, va premuto il tasto “azioni disponibili”.

Vincenzo Schirripa

Read Previous

Iscrizione nelle graduatorie provinciali per le supplenze anche per i docenti di ruolo

Read Next

Concorsi Scuola 2020, abilitazione valida su tutto il territorio italiano

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular