Supplenze Covid per personale ATA: per ogni mese di servizio 0,50 punti

Vinkmag ad

Sono partite le convocazioni per gli incarichi di supplenze Covid per personale ATA. Scopriamo come viene valutato il servizio effettuato per questa tipologia di supplenza valida soltanto in quest’anno scolastico e solo per gli istituti che richiedano una maggiore presenza di personale ausiliario tecnico amministrativo. Tra l’altro, in caso di un nuovo lockdown i contratti che regolamentano queste supplenze verranno automaticamente risolti per giusta causa, senza diritto a nessun indennizzo. In ogni modo, c’è anche da dire che gli incarichi in questione sono assimilabili a supplenze brevi o temporanee ed è quindi possibile lasciarli per una supplenza fino al 30 giugno.

Cosa sono le Supplenze Covid

Le supplenze Covid per personale ATA, così come quelle per docenti, sono normate dall’ordinanza ministeriale n. 83 del 5 agosto 2020 riguardante le misure messe in essere per la ripartenza delle lezioni in presenza nell’anno scolastico 2020/2021.

Per effetto di questa disposizione, i dirigenti degli UU.SS.RR. sono autorizzati a derogare, dove sia effettivamente necessario, ai limiti concernenti il numero massimo degli studenti per classe e ad assegnare incarichi temporanei per il corpo docente e per il personale ATA.

I contratti sono assimilabili a quelli che vengono effettuati per una supplenza temporanea e hanno decorrenza giuridica ed economica dalla data di inizio delle lezioni o dall’effettiva presa di servizio e durano fino al termine delle lezioni che può variare da regione a regione così come le date d’inizio dell’anno scolastico.

Gli specifici incarichi per il personale ATA sono regolamento dall’articolo 1, comma 1, lettera c), dell’art. 5 e dell’art. 6 del decreto del Ministro della pubblica istruzione 13/12/2000, n. 430.

Punteggio Supplenze Covid per personale ATA

Il punteggio del servizio effettuato per le Supplenze Covid per personale ATA viene calcolato come gli altri incarichi ATA.

Considerando la tabella del decreto ministeriale 640/2017, per ogni mese, vale a dire periodo maggiore di 15 giorni, di servizio svolto nelle scuole statali si guadagnano 0,50 punti.

Il punteggio di cui sopra potrà essere inserito in sede di aggiornamento delle graduatorie di terza fascia che hanno validità triennale e che verranno aggiornate nel 2021.

Vincenzo Schirripa

Read Previous

Supplenze brevi, chiarimenti sull’ordinanza ministeriale del 10 luglio

Read Next

Prova di ammissione dei medici alle scuole specializzazione di area sanitaria

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular