Docenti mancanti, la situazione supplenze dopo 20 giorni dall’inizio del nuovo anno

Vinkmag ad

A venti giorni dal suono della prima campanella dell’anno scolastico 2020/2021 ci sono ancora tanti docenti mancanti, il che significa tante supplenze da assegnare e tante cattedre da coprire. A questo punto non è neanche una questione di territorialità perché la questione interessa indistintamente varie zone d’Italia, al Meridione, al Centro e al Settentrione. Volendo provare a sdrammatizzare, quindi, potremmo parlare di una problematica “democratica”, di un vuoto di insegnanti non zonato, ma esteso un po’ a tutto lo Stivale.

Riportando alcuni esempi, nella città di Modena ci sono da nominare ancora più di 420 docenti, a Rimini fino a pochi giorni fa mancavano più di 300 insegnanti, in provincia di Milano gli orari di vari plessi scolastici continueranno ad essere provvisori ancora per molto tempo e anche il sostegno quest’anno si sta rivelando di difficile copertura. Solo nella provincia di Treviso, ad esempio, mancano ancora 700 docenti di didattica speciale perché le nomine vengono effettuate a rilento.

Ad aggravare la situazione concorre anche la consapevolezza che non ci sarebbero fondi sufficienti per coprire le spese relative alle supplenze Covid, ovvero nomine di emergenza correlate all’emergenza sanitaria. In questo caso le fonti sono direttamente i sindacati Flc Cgil e Gilda che insieme alle altre sigle sindacali si preparano a essere protagoniste di un autunno caldo.

Docenti mancanti, casi di positività in aumento, mancanza di fondi e le immancabili problematiche strutturali di molti edifici didattici sono tutti problemi che stanno già minando l’inizio di questo anno scolastico. La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, in ogni modo ha già detto che le scuole non chiuderanno anche se sicuramente andrà trovata la quadra giusta per permettere agli studenti di andare a scuola in sicurezza e di risolvere le pesanti falle di cui sopra. L’anno scolastico è appena iniziato e per arrivare a giugno la strada è lunga.

Avatar

Luca Parigi

Read Previous

Certificazioni di lingua inglese Cefr per studiare all’estero

Read Next

Oggi, 5 ottobre, è la Giornata Mondiale degli Insegnanti 2020

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular