Un docente su sei non sa fare lezione: a svelarlo è la Fondazione Agnelli

Vinkmag ad

Un docente su sei non sa fare lezione. A stabilirlo è un rapporto della Fondazione Agnelli finalizzato a valutare il rendimento in aula dei docenti. All’indagine hanno partecipato studenti delle scuole elementari e medie e comunque, in linea generale, i docenti più padroni delle loro materie sembrano essere quelli di matematica. Un insegnante su 4, ovvero il 25% dei docenti, è stato promosso a pieno voti.

I risultati del report “Osservazioni in classe”

L’indagine di rendimento didattico “Osservazioni in classe” è stata realizzata dalla Fondazione Agnelli in sinergia con Invalsi. I risultati possono essere anche visionati sul portale Skuola.net.

Dal rapporto quindi emerge che in classe gli insegnanti di formule ed equazioni se la cavano meglio e offrono più garanzie di quelli che declamano prose e poesie.

Un altro aspetto dell’indagine rivela poi che i maestri elementari sembrano insegnare meglio dei docenti delle scuole medie. Quello che viene fuori, oggettivamente, non è un bello spaccato, ma alla fine un maestro o un professore su quattro viene pur sempre promosso pienamente per il proprio metodo didattico.

Il motivo di quanto appena detto potrebbe essere la formazione più completa di cui dispongono i maestri delle primarie. Essi arrivano a insegnare dopo un percorso magistrale di 5 anni con tanto di corsi di approfondimento, laboratori didattici e tirocini, tutte attività che sicuramente servono ad accrescere le competenze di progettazione didattica.

Un insegnante su sei, invece, dovrebbe rivedere la sua strategia di insegnamento. I docenti che non riscuotono il parere positivo degli studenti fanno lezioni sommarie, vanno fuori programma o, addirittura, non hanno una conoscenza adeguata della loro disciplina.

Luca Parigi

Luca Parigi

Read Previous

Sicilia, oltre 26 milioni alle scuole: ecco a cosa serviranno

Read Next

MyIS: la nuova applicazione del Ministero dell’Istruzione

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular