Riaperture, il premier Draghi: “Dal 26 aprile torna la zona gialla”

Vinkmag ad

In tema di riaperture il premier Mario Draghi ha detto che dal 26 aprile tornerà la Zona Gialla. Da quella data scuole superiori in presenza al 100% anche in zona arancione. Dalla fine di aprile riapriranno anche i teatri e i cinema all’aperto, ma per le proiezioni in sale al chiuso ci saranno alcune limitazioni. Per il ministro della Salute, Roberto Speranza, la strategia migliore è quella di procedere per gradi. Dal 15 maggio via alle piscine all’aperto, dal 1 giugno ok alle palestre e dal 1 luglio potranno tornare ad essere organizzati anche gli eventi fieristici.

Riaperture e Zona Gialla dal 26 aprile

Stamattina si è riunita nell’istituzionale location di Palazzo Chigi la cabina di regia sulle riaperture.

All’incontro hanno partecipato i capi delegazione di maggioranza e i seguenti ministri:

  • Roberto Speranza
  • Maria Stella Gelmini
  • Dario Franceschini
  • Patrizio Bianchi
  • Elena Bonetti
  • Giancarlo Giorgetti
  • Stefano Patuanelli

Sulle riaperture che sono state decise si è poi espresso in conferenza stampa il responsabile del dicastero medico-sanitario, Roberto Speranza: “La priorità delle ripartenze andrà alle attività che si possono svolgere all’aperto. Nei luoghi all’aperto, infatti, è molto più difficile contagiarsi rispetto agli ambienti al chiuso. Questo è il principio che applicheremo nella ristorazione e non solo, e che ci riaccompagnerà nella fase di transizione. Col passare delle settimane, se la curva continuerà a migliorare e il piano vaccinale procederà regolarmente allora potremo programmare ulteriori riprese anche per le attività al chiuso”.

Scuole in presenza in giallo e in arancione

Per quanto riguarda la Scuola, le scuole secondarie di secondo grado potranno svolgere le lezioni in aula al 100% sia in zona gialla che in quella arancione.

A tale riguardo le prefetture sono già al lavoro per organizzare al meglio i trasporti e per permettere che la ripresa sia più sicura che in passato.

Vincenzo Schirripa

Vincenzo Schirripa

Read Previous

TFA Sostegno: aumento di 22mila posti per il prossimo ciclo

Read Next

Scrutini dal 1° giugno: l’ordinanza all’esame del CSPI

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular