Le dimissioni di Agostino Miozzo da consulente per il Ministero dell’Istruzione

Vinkmag ad

L’ex coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico, Agostino Miozzo, ha presentato le dimissioni da consulente per il Ministero dell’Istruzione. Intervenuto alla trasmissione di Mediaset Mattino Cinque, il professore veneto ha detto di essere stanco e provato anche perché è in prima linea contro il Covid dal gennaio 2020. Queste le parole precise: “Ho comunicato le mie dimissioni al ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi. Sono stanco, dai primi di gennaio dello scorso anno sono sul fronte di questa battaglia e credo di aver dato molto.”

La frustazione di Miozzo per alcuni aspetti organizzativi

Di fronte alle telecamere del contenitore mattutino di Canale 5, Agostino Miozzo ha palesato anche la sua amarezza per alcune decisioni relative alla gestione dell’emergenza sanitaria.

“Trovo sconcertante lasciare all’immaginazione, all’inventiva e alle scelte estemporanee delle amministrazioni locali quelle decisioni che dovrebbero essere prese dal governo centrale. Abbiamo un governo di unità nazionale, l’80% del parlamento siede al Governo e se l’esecutivo decide un indirizzo io mi chiedo a che titolo un amministrazione locale decide diversamente.”

Sulla scuola, l’ex coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico dice ancora: “Alle volte molto dipende dalla narrazione che tenta di demonizzare la realtà. Agli organi di informazione spesso conviene mettere in risalto quegli episodi che possono creare discussione invece che dare vetrina a tanti casi positivi na, benché il sistema scolastico possa essere disastrato, ha anche delle straordinarie risorse all’interno”.

Il ruolo di Agostino Miozzo nella lotta al Covid

Quello di Agostino Miozzo è un nome di assoluto rilievo in quella che è stata e che continua ad essere la lotta al Covid.

In particolare, il professore patavino è stato coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico dal 5 febbraio 2020 al 15 marzo 2021. Il suo posto è stato poi preso dal medico e accademico bergamasco Franco Locatelli.

Vincenzo Schirripa

Vincenzo Schirripa

Read Previous

MAD: chi può inviare una messa a disposizione e come fare

Read Next

Vaccinazione docenti e ATA: possibile ripresa da metà maggio

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular