Concorso straordinario scuola secondaria: la Lega propone emendamento per anno scolastico 2019/20

Vinkmag ad

Per la partecipazione al concorso straordinario per la scuola secondaria la Lega propone un emendamento per il riconoscimento della validità del servizio per l’A.S. 2019/2020. La proposta in questione arriva dal senatore Mario Pittoni, responsabile per la scuola del partito di Matteo Salvini e Presidente della VII Commissione Cultura. Lo stesso Pittoni ha anche intenzione di presentare prossimamente un emendamento al discusso decreto scuola per l’avvio di PAS per il sostegno a vantaggio di coloro che abbiano prestato almeno 2 anni di servizio in tale contesto.

Emendamento Lega per il concorso straordinario per le scuole superiori

Perché la Lega ha intenzione di presentare un emendamento al decreto scuola per le modalità di accesso al concorso per la scuola secondaria di tipo straordinario?

Per voce di Mario Pittoni, la ragione principale per cui la Lega vuole sostenere il riconoscimento della validità del servizio per l’anno scolastico 2019/2020 sta nel fatto che nel caso opposto potrebbero rimanere fuori dalle procedure concorsuali molti docenti precari di lungo corso. Detta in altri termini, il partito di Salvini vuole evitare che rimangano esclusi dalla fruibilità delle prove concorsuali molti docenti che a tutt’oggi insegnano nei vari istituti italiani.

Pur insegnando da diversi anni in qualità di supplenti temporanei, infatti, molti docenti precari alla data del 31 agosto 2019 hanno maturato solo due anni completi di servizio e hanno poi ottenuto la nomina annuale per l’A.S. 2019/2020 a partire dalla data del 1° settembre 2019.

Allo stato attuale l’emendamento considera utile l’anno scolastico in corso a patto che il servizio di insegnamento sia prestato con modalità di contratto a tempo determinato con nomina fino alla fine dell’anno scolastico o, comunque, fino alla conclusioni delle attività didattiche previste nei singoli istituti.

Chi si trova in questa particolare condizione verrebbe ammesso alla procedura concorsuale con uno stato di riserva che verrebbe sciolto e definito soltanto alla fine dell’anno scolastico in corso.

Luca Parigi

Luca Parigi

Read Previous

Concorso ordinario per la scuola secondaria: requisiti e abilitazioni

Read Next

MAD Sostegno, la domanda in una sola provincia è penalizzante per docenti e istituti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular