#IOLEGGOPERCHÈ 2020: dal 21 al 29 novembre l’invito a regalare libri alle scuole italiane

Vinkmag ad

Dal 21 al 29 novembre è in programma #IOLEGGOPERCHÈ 2020. Nel lasso di tempo appena indicato, entrando in una delle 2500 librerie che hanno aderito a questa annuale iniziativa, sarà possibile regalare dei libri alle scuole italiane. I testi potranno essere scelti dalla lista di titoli suggeriti dai vari istituti, sulla spinta di preferenze personali, oppure in base alla considerazione oggettiva che un determinato testo non possa mancare in una biblioteca scolastica. Nei precedenti 4 anni di svolgimento l’iniziativa ha contribuito al potenziamento delle biblioteche scolastiche con un milione di libri.

Donazioni di libri anche a distanza e il commento della Azzolina

Considerato il difficile momento di emergenza epidemiologica, sarà possibile aderire all’iniziativa #IOLEGGOPERCHÈ 2020 anche donando dei libri a distanza.

Visto che in queste settimane è consigliato uscire solo per i casi di stretta necessità, chi è interessato a donare uno o più volumi alle scuole italiane può farlo anche collegandosi al sito htps:/www.ioleggoperche.it.

Il lancio di questa importante iniziativa è stato doverosamente commentato anche dalla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, che ha detto “Regalare un libro ad una scuola o ad una biblioteca significa piantare un seme che germoglierà altrove. Per questo motivo auguro per questo una grande partecipazione all’iniziativa”.

La titolare del dicastero scolastico ha poi continuato dicendo: “Sposo l’iniziativa #IOLEGGOPERCHÈ 2020 che ha il nobile intento di promuovere la cultura fra i ragazzi e contribuisce a dare più opportunità di lettura a tutti gli studenti. Ringrazio l’Associazione Italiana Editori che ogni anno si fa carico dell’organizzazione”.

Crediti Organizzativi

Per quanto concerne i crediti organizzativi, l’evento è organizzato dall’Associazione Italiana Editori, sostenuto dal Ministero per i Beni e le attività culturali per il Turismo – Direzione generale Biblioteche e Diritto d’Autore, dal Centro per il libro e la lettura del MIBACT, in sinergia con il Ministero dell’Istruzione – Direzione Generale per lo Studente, l’Inclusione e l’Orientamento, con l’Associazione Italiana Biblioteche, l’Associazione Librai Italiani, il Sindacato Italiano Librai e Cartolibrai, con il patrocinio del Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Informazione ed Editoria e con il supporto logistico di SIAE – Società Italiana Autori ed Editori.

Vincenzo Schirripa

Vincenzo Schirripa

Read Previous

Contratti Dipendenti Pubblici: 50 euro in più di stipendio, ma meno per la Scuola

Read Next

Giga gratis per la didattica digitale integrata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular