Dad: vietato registrare le lezioni a distanza

Vinkmag ad

Durante le attività di Dad è vietato registrare le lezioni a distanza e quindi la ripresa video della lezione effettuata da casa in cui comunque si esplicano le dinamiche di classe. La proibizione deriva dal fatto che l’uso delle piattaforme deve servire esclusivamente a ricreare l’ambientazione in presenza e non deve dare adito a condivisioni, spettacolarizzazioni e diffusioni non permesse. Tuttavia, ogni docente può far fruire gli studenti di propri filmati registrati e di materiali didattici in video.

Registrazioni vietate anche per diffamazione, violazione dati e cyberbullismo

Durante le attività di didattica a distanza è vietato registrare le lezioni a distanza anche per prevenire problematiche e reati quali violazione dei dati personali, diffamazione e cyberbullismo.

Per quanto concerne la violazione dei dati, diffondere una videolezione in Dad significherebbe veicolare pubblicamente e senza autorizzazione le immagini di case, appartamenti e altri spazi privati nei quali i ragazzi seguono le lezioni.

Diffamazione e cyberbullismo, invece, potrebbero insorgere se durante le attività di didattica digitale integrata un alunno (o più di uno) venisse offeso, preso di mira o fatto diventare oggetto di scherno.

In definitiva, la proibizione di registrare le lezioni in Dad trova origine nel fondato timore che il materiale filmato potrebbe potenzialmente diventare oggetto di pericolose manipolazioni e diffusioni improprie.

Luca Parigi

Luca Parigi

Read Previous

Graduatorie ATA di III Fascia al giro di boa: aggiornamento fino al 22 aprile

Read Next

Curriculum dello Studente: la piattaforma per la compilazione ora è online

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular