Ministro Bianchi al Lef: “Coperti tutti i posti vacanti”

Vinkmag ad

Intervenuto all’inaugurazione del LEF a San Vito al Tagliamento, in provincia di Pordenone, il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha rilasciato delle importanti dichiarazioni riguardanti il presente e il futuro della Scuola. In particolare, il titolare del dicastero di Viale Trastevere si è espresso sui temi più attuali e urgenti dell’agenda scolastica quali assunzioni, vaccini e inizio del nuovo anno. Quelle del professore sono parole che invitano a un cauto ottimismo e che rivelano quanto l’Universo Scuola sia in pieno fermento anche nel periodo estivo.

Copertura dei posti vacanti

“Per quanto riguarda l’assegnazione delle cattedre e delle supplenze siamo molto avanti: con gli interventi che abbiamo fatto come Governo e che sono poi passati in Parlamento, che si chiudono il 24 luglio, abbiamo praticamente coperto i posti vacanti con concorsi straordinari, attingendo dai vecchi concorsi e con gli interventi previsti per immettere nel concorso dell’anno prossimo tutti i posti vacanti disponibili; abbiamo anticipato più di 40 giorni per le supplenze residue, quindi tutto quello che doveva essere fatto è stato fatto. Su questo mi sento sicuro”.

Inizio del nuovo anno scolastico

“Dobbiamo guardare con fiducia al rientro a scuola di settembre: stiamo lavorando moltissimo su questo, e abbiamo da tempo messo le lezioni in presenza come la nostra priorità assoluta. Lo abbiamo detto dall’inizio, quando durante l’ultima ondata abbiamo voluto che i bambini restassero a scuola e facessero gli esami in presenza. Anche l’apporto della scuola in estate, grande successo, ha consentito di recuperare moltissime attività perdute. Lavoriamo alacremente per poter riaprire in presenza”.

Situazione vaccinale

Riguardo all’andamento della somministrazione dei vaccini il ministro Bianchi ha infine detto: “Il generale Figliuolo mi ha comunicato che siamo all’84% per quanto riguarda i docenti ai quali è stata somministrata la prima dose e al 75% per la seconda: c’è stata una risposta molto responsabile e ne terremo dovuto conto”.

Luca Parigi

Luca Parigi

Read Previous

Dispersione scolastica, più abbandoni in Campania, Calabria e Sicilia

Read Next

Prima fascia GPS, domande per gli elenchi aggiuntivi entro il 24 luglio

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular