Antonello Giannelli (ANP): “Un altro anno in DAD non sarebbe sostenibile”

Vinkmag ad

Antonello Giannelli, presidenti dell’Associazione Nazionale Presidi (ANP), è intervenuto a SkyTg24 e ha rilasciato importanti dichiarazioni sul futuro prossimo della scuola. Ormai è anche scontato dire che la priorità assoluta è quella di tornare a svolgere lezioni in presenza con regolarità e senza l’incertezza formativa e l’assenza di socialità e condivisione che caratterizza la didattica a distanza. A tale proposito il responsabile ANP ha avuto un incontro soddisfacente con il ministro Bianchi, ma ha anche rilevato che sul piano politico ci sono delle difficoltà a prendere delle decisioni.

Giannelli su Dad e lezioni e presenza

Il presidente dell’Associazione Nazionale Presidi si è anche espresso sulla strategia vaccinale in ambito scolastico: “Per me non ci può essere differenza tra servizi scolastici e sanitari, sono tutti pubblici. Credo che il numero di 220.000 insegnanti non vaccinati sia eccessivo. Molti docenti magari si sono vaccinati senza dire di essere professori. Aderiamo alle richieste del Comitato Tecnico Scientifico: almeno il 60% degli studenti tra 12 a 19 anni deve vaccinarsi. Non parliamo di obbligo, ma bisogna incentivare al massimo questa scelta. La mascherina in classe, tranne che negli asili nido, è raccomandata direttamente dal CTS, per cui non viene messa in discussione”.

“Dopo un anno e mezzo di pandemia non ci sono nuovi mezzi pubblici o autisti: permane l’impossibilità di efficientare la macchina dei trasporti. La questione critica non si è ancora risolta, ma non è colpa del ministro Bianchi dal momento che la questione è responsabilità di altri. Il paese se ha tanti vaccinati fa un passo in avanti importante. Se saranno pochi in alcune zone valuteremo le singole situazioni. Un altro anno in dad sarebbe insostenibile. Se vogliamo la scuola in presenza bisogna vaccinarsi e su questo tema deve decidere la politica quale possa essere la migliore strategia da approntare”.

Luca Parigi

Read Previous

Concorso per 304 funzionari al Ministero dell’Istruzione: profili, requisiti e bando (PDF)

Read Next

Scuola e Terzo Settore: 5 milioni di Euro per sinergie e collaborazioni

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular