Iscritti in GPS possono inviare le MAD: domande frequenti

Vinkmag ad

Gli iscritti in GPS possono inviare le MAD. La nota ministeriale del 27 settembre 2021 ha ampliato la platea dei docenti che possono procedere all’invio delle autocandidature. In conseguenza di ciò a poter inviare le domande di messa a disposizione sono anche gli insegnanti che sono già inseriti nelle graduatorie provinciali per le supplenze e nelle graduatorie di istituto. A questo punto, quindi, vediamo alcune domande frequenti che potrebbero sorgere in merito alle convocazioni operate dalle segreterie scolastiche.

Iscritti in GPS e invio delle MAD

Cosa succede se un docente entra in servizio da MAD e poi viene chiamato da GPS?

Questa eventualità in verità non dovrebbe verificarsi perché una delle condizioni per essere chiamati da MAD è che siano stati assegnati tutti i posti disponibili per chi è inserito in GAE e GPS.

Tale regola vale tanto per la provincia nella quale l’insegnante è iscritto in graduatoria che per quella di destinazione della messa a disposizione.

Oltre a questo, per poter essere chiamati da MAD, deve essere esaurita anche le GI dell’istituto di chiamata e di quelli vicini.

Da ciò si evince che questa eventualità non può essere che frutto di uno sbaglio.

Una supplenza da MAD ha un trattamento diverso da quella da GPS?

No. Facendo un esempio pratico il docente che assume servizio da MAD con contratto fino al 30 giugno ha gli stessi diritti e doveri di un insegnante assunto da GPS fino alla stessa data.

La circolare per le supplenze decreta anche che: “Gli eventuali contratti a tempo determinato stipulati con aspiranti non inseriti in graduatoria e tramite le cd. MAD sono soggetti agli stessi vincoli e criteri previsti dall’ordinanza, ivi incluse le sanzioni previste dall’art. 14”

Come inviare una MAD 2021/22?

Per poter inviare una MAD in maniera veloce, comoda e conveniente è possibile accedere a questa piattaforma avendo cura di inserire i dati richiesti.

Il servizio offre la possibilità di far arrivare le autocandidature per un ruolo di supplenza a una moltitudine di istituti scolastici.

Luca Parigi

Read Previous

Torna il compagno di banco nel 2021/22? Il Ministero illustra le possibilità

Read Next

Fondo Sociale Europeo: un miliardo alle scuole italiane per digitale ed ecosostenibilità

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular