Mattarella, il Presidente in visita a una delle scuole più multietniche di Roma

Vinkmag ad

Ieri, giovedì 6 febbraio, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è recato in visita a una delle scuole più multietniche di Roma. Il Capo dello Stato, infatti, è andato a salutare i bambini e gli insegnanti dell’Istituto comprensivo statale ‘Daniele Manin’, nel quartiere Esquilino. Chiaramente questo evento ha destato una piacevole sorpresa sia tra i piccoli che tra i docenti dell’istituto romano. La visita di Mattarella è anche servita a stemperare il clima di tensione che si è venuto a creare riguardo al Coronavirus.

Amicizia e Pace: due colonne della società

Nella sua visita all’istituto Manin il Presidente Mattarella ha incontrato i bambini di una classe delle elementari che stavano svolgendo una lezione incentrata sull’amicizia e sulla pace. “Amicizia e pace sono fondamentali e voi lo sapete. Auguri ragazzi”, ha detto il Capo dello Stato. In un’altra aula, invece, la lezione era incentrata sulla storia di Gulliver, “per imparare a stare tutti insieme”, ha spiegato una docente.

Alcuni scolari più grandi, infine, si sono posizionati in un corridoio della scuola per intonare l’inno nazionale, sventolando alla fine dei fazzoletti tricolori. Per l’occasione i ragazzi hanno regalato al Presidente della Repubblica un cartellone con la scritta ‘La scuola è di tutti’, firmata da impronte di mani di vari colori, e un altro cartellone con scritto ‘La Costituzione italiana’.

La visita di Mattarella, in questo periodo e in una scuola frequentata da molti bimbi cinesi, è stata quantomai opportuna per fugare qualsiasi dubbio e per tacitare qualsiasi maldicenza sulla trasmissione del Coronavirus. Negli ultimi tempi, infatti, tante ne sono state dette e tante ne sono state inventate; tra queste ultime spicca sicuramente la falsa notizia della sassaiola contro degli studenti cinesi all’Accademia delle Belle Arti di Frosinone.

Ecco il video della visita del Presidente all’Istituto comprensivo statale ‘Daniele Manin’:

Luca Parigi

Luca Parigi

Read Previous

Azzolina: i 3 concorsi sono alle porte, specie lo straordinario

Read Next

Classi pollaio, il numero massimo di studenti per classe

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular