Registro elettronico: cos’è e a cosa serve

Vinkmag ad

Il registro scolastico è uno strumento che è stato introdotto nella scuola con la duplice finalità di smaltire la burocrazia di ogni insegnante e di assicurare una maggiore trasparenza per le attività condotte sui banchi. Attraverso il R.E. i docenti danno modo ai genitori di controllare l’andamento dei propri figli, i loro voti, il loro comportamento, le ore di lezione e molto altro ancora. Il suo utilizzo è regolamentato dalle disposizioni contenute nell’articolo 7, comma 27, del decreto legge 95/2012.

Le numerose funzioni del Registro Elettronico

Il registro elettronico è un tool online sul quale gli insegnanti inseriscono i dati relativi all’andamento scolastico dei loro allievi.

Di riflesso, attraverso questo strumento i genitori possono ottenere informazioni su:

  • Voti presi nelle interrogazioni e nei compiti in classe.
  • Presenze e assenze a scuola.
  • Entrate in ritardo, uscite anticipate e giustificazioni.
  • Compiti e verifiche.
  • Orario di svolgimento delle lezioni.
  • Pagelle elettroniche.
  • Note dei professori.
  • Comunicazioni scolastiche.
  • Convocazioni per colloqui

Chiaramente, per accedere al servizio ogni famiglia dispone di un nome utente e di una password.

Il registro elettronico per la didattica a distanza

In questo periodo in cui la scuola sta andando avanti attraverso l’e-learning, il registro elettronico sta diventando un ottimo strumento anche per le attività di didattica a distanza.

Gli stessi studenti, infatti, possono entrare sul registro per vedere i compiti assegnati e le eventuali lezioni online. Altri strumenti che vengono usati per fare scuola via Web sono poi i servizi di videochat quali Zoom e Hangouts Meet, la suite di Google Classroom e Scuolab online.

Molto utile anche il servizio televisivo messo a disposizione da Raiplay per la Scuola.

Luca Parigi

Read Previous

Vacanze di Pasqua 2020, dal 9 al 14 aprile stop alla didattica a distanza

Read Next

Approvato il Decreto Scuola: Maturità diversa, salta l’esame di terza media

One Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular