Concorso Scuola infanzia e primaria 2020: requisiti, prove e domande

Vinkmag ad

Dopo tanta attesa è stato finalmente pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.34, del 28 aprile 2020, il bando per il Concorso Scuola infanzia e primaria 2020. Attraverso questa procedura concorsuale verrà reclutato personale per la copertura dei posti comuni e di sostegno che si libereranno nel biennio scolastico 2020-2021 e 2021-2022. Scopriamo quindi quali sono i requisiti necessari per partecipare a questa procedura concorsuale, oltre alle date e alla modalità di invio delle domande. La prova assegnerà 12.863 posti. Le domande per partecipare vanno inviate dal 15 giugno al 31 luglio.

Requisiti di accesso al Concorso Scuola infanzia e primaria 2020

Possono partecipare alla prova i possessori dei seguenti requisiti:

  • Titolo di abilitazione all’insegnamento conseguito con corsi di laurea in scienze della formazione primaria o analogo titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia;
  • diploma magistrale con valore di abilitazione o diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti presso gli istituti magistrali italiani, o analogo titolo di abilitazione conseguito all’estero e riconosciuto in Italia, purché conseguiti entro l’a.s. 2001/2002 e, in particolare:
    – per i posti comuni della scuola primaria, titolo di studio conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002, al termine dei corsi quadriennali e quinquennali sperimentali dell’istituto magistrale, iniziati entro l’anno scolastico 1997-1998 aventi valore di abilitazione, incluso il diploma di sperimentazione ad indirizzo linguistico di cui alla Circolare Ministeriale 11 febbraio 1991, n. 27;
    – per i posti comuni della scuola dell’infanzia, titolo di studio conseguito entro l’anno scolastico 2001-2002, al termine dei corsi triennali e quadriennali sperimentali della scuola magistrale, ovvero dei corsi quadriennali e quinquennali sperimentali dell’istituto magistrale, iniziati entro l’anno scolastico 1997-1998 aventi valore di abilitazione, incluso il diploma di sperimentazione ad indirizzo linguistico di cui alla Circolare Ministeriale 11 febbraio 1991, n. 27.

Per i posti di sostegno è richiesta la specializzazione specifica sul sostegno o analogo titolo di specializzazione conseguito all’estero e riconosciuto sul suolo italiano.

Titoli degni di considerazione

Oltre ai requisiti indicati nel precedente paragrafo, i candidati possono presentare anche altri titoli accademici e professionali.

Ecco la tabella dei titoli valutabili per il concorso per l’accesso ai ruoli di docente nella scuola dell’infanzia e primaria su posto comune e di sostegno: accedi alla risorsa.

Prove del concorso

Il bando per il Concorso Scuola infanzia e primaria 2020 prevede che vengano espletate le seguenti prove:

Eventuale prova di preselezione al pc, da stabilire in base al numero dei candidati. La prova in questione è da svolgere nel tempo di 50 minuti ed è costituita da 50 quesiti a risposta multipla con quattro opzioni di risposta, di cui una sola corretta, così ripartiti:

  • 20 quesiti per capacità logiche
  • 20 quesiti per capacità di comprensione del testo
  • 10 quesiti per conoscenza della normativa scolastica

Prova scritta di 180 minuti, distinta per posti comuni e di sostegno, così articolata:

  • posti comuni, 2 domande a risposta aperta su temI disciplinari, culturali e professionali;
  • posti di sostegno, 2 domande a risposta aperta su metodologie didattiche applicabili ai diversi tipi di disabilità;
  • per entrambi i posti, un quesito, composto da 8 domande a risposta chiusa, per conoscenza della lingua inglese a livello corrispondente almeno a quello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue (QCER);

Prova orale della durata massima di 30 minuti, distinta per posti comuni e di sostegno, comprensiva di valutazione della conoscenza della lingua inglese al livello B2 del QCER.

Domande di partecipazione

Le domande di partecipazione devono essere inviate tramite la piattaforma web Miur Polis – Presentazione On Line delle IStanze, dal 15 giugno al 31 luglio 2020.

Dal punto di vista pratico, per compilare e spedire le domande è necessario essere registrati al servizio o possedere un’identità SPID.

I candidati possono presentare domanda di partecipazione al concorso in una sola regione, pena esclusione, ad eccezione della Valle d’Aosta e del Trentino Alto Adige.

Con una sola domanda è possibile candidarsi per concorrere in varie procedure concorsuali quali:

  • posti comuni nella scuola dell’infanzia;
  • posti comuni nella scuola primaria
  • posti di sostegno nella scuola dell’infanzia;
  • posti di sostegno nella scuola primaria.

Il contributo di segreteria è pari a 10 euro per ogni prova concorsuale.

Per ulteriori informazioni leggere il bando completo.

Vincenzo Schirripa

Read Previous

Concorso docenti straordinario 2020: ecco il bando ufficiale

Read Next

News Maturità 2020: inizio il 17 giugno, l’orale darà 40 crediti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular