Supplenze Covid, nessun licenziamento in caso di nuovo lockdown

Vinkmag ad

Per le supplenze Covid non ci sarà nessun licenziamento in caso di un nuovo lockdown. Il cosiddetto organico COVID è stato istituito sulla base di una disposizione del Decreto Rilancio del 19/05/2020 e, nella pratica, consiste di assunzioni aggiuntive di insegnanti e personale ATA per fronteggiare al meglio tutte le necessità e le problematiche connesse all’emergenza epidemiologica in corso. Fino a pochi giorni fa per questi posti straordinari era prevista la risoluzione del contratto in caso di nuovi lockdown, ma ora è tutto cambiato.

Nuovi lockdown? Nessuna risoluzione di contratto per le supplenze Covid

È un dato di fatto: non ci sarà nessuna risoluzione di contratto per le supplenze Covid.

Per effetto di un emendamento presentato da LEU nei confronti del “Decreto Agosto” – DL 104/2020, del quale la prima firmataria è stata la senatrice Loredana De Petris e che ha ricevuto il sostegno di FLC e CGIL, nei casi in cui avvengano dei nuovi stop alle attività scolastiche non scatterà più il licenziamento di questa tipologia di personale.

Questa è decisamente un’ottima notizia per tutti i lavoratori assunti con questa forma di contratto per la quale fino a pochi giorni fa era prevista una risoluzione piuttosto arbitraria e discriminatoria. Allo stesso modo, gli studenti potranno fruire di maggiori garanzie in termini di continuità didattica fino al termine dell’anno scolastico.

Piena soddisfazione anche per il sindacato scolastico Anief. Il presidente della sigla, Marcello Pacifico, dice: “Sin dal primo momento il sindacato si è prodigato affinché l’organico Covid non venisse licenziato in vista di un’eventuale chiusura delle scuole e delle sospensioni della didattica in presenza. Oltre a questo abbiamo sempre chiesto l’applicazione del lavoro agile, così come accade nelle altre amministrazioni”.

Vincenzo Schirripa

Vincenzo Schirripa

Read Previous

18 ore di permesso per personale ATA fisso e temporaneo

Read Next

Concorso Straordinario Secondaria: regole per docenti disabili e con 104

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular