Educazione Finanziaria, l’economia entra nel programma di educazione civica

Vinkmag ad

Dal 2020/2021 il programma di educazione civica dovrà comprendere anche nozioni di educazione finanziaria e di cultura imprenditoriale. Nuova rivoluzione quindi per una materia che fatica a trovare il suo assetto definitivo e che viene continuamente rivista alla luce dei cambiamenti sociali. Di sicuro c’è che il tema sarà insegnato in ogni scuola italiana (scuola primaria e scuola secondaria di primo e di secondo grado). In particolare, dalle scuole medie l’insegnamento sarà affidato ai professori provvisti di conoscenze finanziarie e ciò dovrà servire ad aggiornare costantemente i ragazzi sull’andamento economico del Paese.

Educazione civica: da settembre in programma anche nozioni di educazione finanziaria

In estate, quando era ancora in carica il governo giallo-verde, il rilancio della materia che dovrebbe insegnare ai ragazzi a vivere correttamente e nel rispetto delle norme era tornato in auge.

Tuttavia, i pochi soldi stanziati e le disposizioni indicate per il suo rilancio avevano presto smorzato ogni slancio entusiastico. Ai tempi, infatti, era stato deciso che a impartire nozioni di educazione civica dovessero essere gli insegnanti in carica che avrebbero dovuto ricavare 33 ore annue di insegnamento della materia nel computo del normale orario scolastico.

Per rafforzare il programma di questa materia, che comunque prevede già il confronto su tematiche disparate e molto diverse tra di loro (cyberbullismo, droghe, web, educazione stradale, sanità, diritti civili, ambiente) adesso sono stati finanziati 200.000 euro in più.

Dal prossimo settembre questi soldi dovranno servire affinché docenti dotati di sapere giuridico e finanziario possano impartire ai giovani delle scuole italiane delle nozioni di economia, finanza, bilanci e movimenti di capitali. All’inizio del mese scolastico, invece, alla luce del cosiddetto “effetto Greta” e dei “Friday for Future” era stata ribadita l’importanza di introdurre nella materia anche delle nozioni di educazione ambientale, per vivere nel pieno rispetto del pianeta che ci ospita.

Luca Parigi

Read Previous

CUN 1979-2019, i 40 anni del Consiglio Universitario Nazionale

Read Next

Fioramonti, ipotesi dimissioni per il Ministro del Miur

One Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular