Concorsi Scuola 2020, ci sarà un nuovo rinvio? Ecco la situazione

Vinkmag ad

Per il varo dei Concorsi Scuola 2020 ci sarà un nuovo rinvio? Infatti, per gli effetti dell’emergenza sanitaria in corso e per il rinvio del CSPI di inizio marzo, la pubblicazione dei bandi dei famosi concorsi ordinario e straordinario adesso potrebbe slittare nuovamente. Attualmente la data stabilita è quella del 30 aprile, ma considerato il caos che sta regnando in questi giorni per i fatti di cronaca fin troppo noti, non è affatto escluso che si possa andare a maggio o a giugno. A questo punto, i continui ritardi rischiano di compromettere le assunzioni dei vincitori a partire dal 1° settembre prossimo.

Nuovi ritardi per i Concorsi Scuola 2020

Il Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione, che era in programma il 4 marzo, avrebbe dovuto svolgersi con la presenza di almeno 20 consiglieri, ma a inizio seduta 2 consiglieri risultavano assenti.

Al quel punto non è stato quindi possibile valutare, modificare o integrare i testi predisposti dal Ministero dell’Istruzione per lo svolgimento dei concorsi per la scuola secondaria (a carattere ordinario e straordinario) e della scuola primaria e dell’infanzia.

La data della prossima seduta potrebbe essere quella di giovedì 12 marzo, ma da un po’ di tempo bisogna quotidianamente fare i conti con l’emergenza Coronavirus che sta pesantemente condizionando qualunque attività, sia essa lavorativa, scolastica, turistica o ricreativa.

La speranza è che le prossime procedure concorsuali possano essere bandite entro la fine di aprile e che il loro successivo svolgimento possa decretare vincitori da assumere già dall’inizio del prossimo anno scolastico.

Quest’anno scolastico, ovvero il 2019/2020, sembra essere destinato a passare alla storia quale uno dei più problematici della storia dell’Istruzione in Italia. Dal settembre 2019 il Pianeta Scuola è stato interessato e ha dovuto fare i conti con vecchi e nuovi problemi quali la mancanza di fondi, gli edifici pericolanti, la continua dilazione dei concorsi, le dimissioni del ministro Fioramonti e adesso addirittura un’emergenza sanitaria, come mai se n’era viste prima.

Arrivare a giugno non sarà affatto facile, ma in Italia abbiamo sempre superato tutto e supereremo anche questi strani giorni.

Vincenzo Schirripa

Read Previous

Emergenza sanitaria, lo stop della Scuola potrebbe prolungarsi oltre il 15 marzo

Read Next

Emergenza Sanitaria, le indicazioni operative per le scuole

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular