Ritorno a scuola, dall’1 settembre via al recupero degli apprendimenti

Vinkmag ad

Il via al nuovo anno scolastico è fissato per la mattina di lunedì 14 settembre, ma dall’1 settembre ci sarà un primo ritorno a scuola per il recupero degli apprendimenti. Il Ministero dell’Istruzione in questi mesi ha oggettivamente profuso un grande impegno per il ritorno a scuola così come un grande impegno è stato fatto dal Ministero della Salute, dal Comitato Tecnico Scientifico, dal commissario straordinario Domenico Arcuri, dagli enti locali e dagli uffici scolastici regionali. Adesso alla riapertura degli istituti scolastici italiani manca davvero poco e la speranza principale è che non venga ricalcata la situazione della Germania.

L’operazione “Ritorno a scuola” cominciata all’inizio dell’estate

Il 26 giugno sono state approntate le Linee guida per il ritorno a scuola che hanno permesso di avviare le operazioni e le iniziative per la riapertura delle aule scolastiche a settembre.

A tale scopo sono stati messi a disposizione 2,9 miliardi di Euro per effettuare quanto segue:

  • Ristrutturazioni e lavori di edilizia scolastica
  • Affitto di nuovi spazi
  • Acquisto di nuovi arredi per le scuole (principalmente banchi monoposto)
  • Incremento dell’organico di insegnanti e Ata
  • Formazione del personale
  • Acquisto di strumentazioni tecnologiche.

Nei mesi estivi di luglio e agosto sono stati perfezionati con i Sindacati i vari Protocolli di sicurezza e il Comitato tecnico scientifico ha via via aggiornato le proprie indicazioni per il rientro in base all’andamento della situazione epidemiologica. Parallelamente alle disposizioni per un nuovo avvio delle lezioni in presenza sono state messe a punto anche delle apposite linee guida per la didattica digitale integrata.

Ulteriori fondi sono stati messi a disposizione per fornire libri gratis e device digitali a 425.000 studenti in condizioni svantaggiate. Tali risorse verranno erogate direttamente alle scuole che poi penseranno a distribuire in base alle loro specifiche esigenze.

Oltre che il 1° settembre per il recupero degli apprendimenti e il 14 settembre per l’inizio della scuola, un’altra data importante è lunedì 24 agosto, giorno nel quale inizierà a funzionare un help desk dedicato alla ripresa scolastica che le varie scuole italiane potranno contattare in caso di dubbi e quesiti. L’help desk in questione sarà attivo dal lunedì al sabato, dalle 09:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 18:00.

Vincenzo Schirripa

Read Previous

Rientro a scuola, un serio rischio è l’età avanzata dei docenti

Read Next

Assunzione di 1000 assistenti tecnici fino al 31 dicembre 2020

One Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular