Miur-Sindacati, su reclutamento e abilitazioni si apre una profonda crepa

Vinkmag ad

Dopo soli 2 mesi e mezzo la tregua Miur-Sindacati pare essere finita. Le principali sigle sindacali scolastiche, infatti, fanno sapere che il Ministero dell’Istruzione ha dimostrato un “atteggiamento di totale chiusura rispetto a richieste coerenti con quanto emerso nel lungo percorso”. Le associazioni Flc Cgil, Cisl Fsur, Uil Scuola Rua, Snals Confsal e Gilda Unams dichiarano quindi che “i motivi per i quali erano state a suo tempo sospese le iniziative di protesta vengono oggi definitivamente a cadere”. Ciò equivale a dire che da ora in poi potrebbero riprendere gli scioperi, i sit-in e le manifestazioni in piazza.

É rottura tra Miur e sindacati

Per le maggiori associazioni sindacali scolastiche il comportamento del ministero è stato quindi “di totale chiusura”.

La notizia della profonda crepa che si è venuta a verificare tra le 2 parti appare sorprendente anche in considerazione del fatto che la ministra dell’Istruzione Azzolina, appena due giorni fa, aveva diramato la notizia che a breve sarebbero stati pubblicati i bandi di concorsi per 70.000 docenti.

I sindacati, tuttavia, non hanno digerito i dissensi riguardanti la pubblicazione della banca dati dalla quale saranno presi i quesiti, la possibilità di partecipare al concorso per posti di sostegno con 3 anni di servizio, le modalità della prova finale e altri fatti ancora.

Il Miur ha commentato la vicenda con un comunicato: “Desta profondo stupore la presa di posizione delle sigle sindacali al termine del tavolo tecnico e a fronte di un operativo che sta per assumere quasi 70.000 insegnanti tramite i bandi di concorso che saranno istruiti a breve. I sindacati hanno operato questa scelta nonostante un tentativo di trattativa e l’accoglimento di almeno il 50% delle questioni messe sul tavolo”.

A questo punto non resta che aspettare qualche giorno per verificare se la rottura è insanabile o se le due parti sceglieranno di trovare dei nuovi punti di intesa.

Luca Parigi

Read Previous

Materie Maturità 2020, ecco cosa è uscito per licei, tecnici e professionali

Read Next

Giorno del Ricordo 2020: lunedì 10 febbraio

6 Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular