I 10 obiettivi della nuova Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina

Vinkmag ad

Dopo che il CDM si è pronunciato con un decreto legge in merito, la nuova ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha finalmente prestato il suo giuramento di fronte al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Prima di sistemare i suoi effetti al secondo piano del palazzo del Miur in Viale Trastevere, la sottosegretaria del precedente mandato ministeriale ha indicato quali obiettivi intende perseguire al fine di realizzare una scuola più completa, semplice e programmatica. A tale proposito, la Azzolina ha detto: “Mi impegnerà affinche il ministero torni ad essere un valido faro per le scuole di ogni ordine e grado. Offriremo supporto quotidiano a chi lavora nelle segreterie, negli uffici di dirigenza, dentro alle classi e spesso viene penalizzato da burocrazia, ricorsi e disfunzioni del sistema. Soprattutto porrò gli studenti al centro di ogni mia decisione. La scuola è per loro”.

I 10 obiettivi fissati dalla Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina

Per poter lavorare con maggiore visione e con più chiarezza d’intenti, la neo ministra ha deciso di porsi 10 obiettivi. Andiamo a scoprire quali sono.

Concorsi Scuola 2020

Non c’è più tempo da perdere. In quest’anno devono essere indetti concorsi per la scuola dell’infanzia e primaria, per la scuola secondaria (ordinario e straordinario) e per gli insegnanti di religione.

Attuazione del decreto scuola

«Scriveremo velocemente i provvedimenti attuativi del decreto scuola». La priorità è il nuovo regolamento per sveltire la chiamata dei supplenti e quello per la “call” che permetterà a chi vuole entrare subito in ruolo con contratto a tempo indeterminato di poter andare a svolgere attività didattica, volontariamente, anche in una regione diversa da quella di residenza.

Nuovo CCNL

“Avvieremo quanto prima il tavolo di trattativa per il rinnovo del CCNL: è urgente”.

Insegnamento di sostegno

A breve inizierà il nuovo ciclo di formazione dei docenti specializzati. “Dobbiamo portare ad attuazione il decreto legislativo 66/17 sull’inclusione, che mette in campo strumenti nuovi e importantissimi per rispondere alle necessità dei ragazzi con disabilità, che però sono ancora scritti solo sulla carta”.

Maturità

Entro fine gennaio sono attese le materie della seconda prova. Da quest’anno torna la Storia tra le tracce di Italiano, non c’è più la tesina così come le buste per l’orale.

Educazione civica

“Alle scuole serve chiarezza. Produrremo le necessarie Linee guida”. All’inizio del precedente ministero si era parlato di educazione ambientale che poi pare essere diventata educazione civica a carattere finanziario.

Edilizia scolastica

“Continueremo a lavorare per velocizzare la spesa in materia di edilizia scolastica. I fondi ci sono, vanno solo spesi bene”. In altre parole, anche se non ci sono i 200 miliardi di euro indicati dalla Fondazione Agnelli, qualcosa si può fare.

Innovazione didattica

“Attiverò nei prossimi giorni un tavolo sull’innovazione didattica con insegnanti e dirigenti scolastici esperti: prenderemo spunto dalle esperienze positive già esistenti e le porteremo a sistema”. Sicuramente, in tutto questo, il coding avrà un ruolo chiave.

Formazione

Saranno attivati piani di formazione per tutto il personale della scuola, dai dirigenti al personale ATA.

Semplificazione burocratica

“È prioritario sveltire e semplificare quelle pratiche che appesantiscono l’operato quotidiano di dirigenti e segreterie scolastiche”.

Vincenzo Schirripa

Read Previous

‘Comunica l’Europa che vorresti’, concorso nazionale per studenti di scuole superiori

Read Next

Diplomati ITP e possesso dei 24 CFU per concorsi, Tfa sostegno e terza fascia

One Comment

  • […] Sono numerose le proposte per la Scuola che sono emerse dal tavolo di lavoro dell’Agenda 2023, intitolato “Università, ricerca, scuola e innovazione digitale”. Tra le principali figurano l’obbligo scolastico dai 3 ai 18 anni, il tempo pieno, l’aumento fino alla terza cifra degli stipendi per i docenti e la gratuità dei libri di testo. Mercoledì 19 febbraio, invece, è in programma è la riunione congiunta delle Commissioni di Camera e Senato per l’audizione delle linee programmatiche del ministro Lucia Azzolina. […]

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Most Popular